Seminario gratuito. I figli nella separazione

I figli nella separazione

 

bambina contesa

Seminario gratuito

I ​figli nella separazione.

Come tutelare bambini e adolescenti dai conflitti dei loro genitori

Condotto da: dr.ssa E. Boschi, avv. S. Sebastiani

Lunedì 18 Maggio  2015 – ore 18:30

presso Il Nido e il Volo –  Via dei Furi, 43 Roma

prenota icona

 

La fine di un matrimonio o di una convivenza rappresenta una fase cosiddetta critica del ciclo vitale di una famiglia. La riorganizzazione delle relazioni familiari a seguito dell’evento separativo costringe tutti i membri del gruppo a ridefinire il proprio ruolo e il proprio spazio all’interno di essa.

Molto spesso una separazione non porta con sé la fine del conflitto già sperimentato negli ultimi periodi prima dell’allontanamento dei partner, troppo spesso infatti il conflitto si acuisce.

I genitori non riescono a gestire la loro rabbia, la delusione e la frustrazione; coinvolgono o meglio travolgono nelle loro difficoltà i figli.

I bambini spesso diventano strumenti nelle mani dei genitori, veri mezzi e oggetti per colpire l’altro e per non separarsi mai da questo.

I figli hanno certamente meno risorse, data la loro sempre più tenera età, per comprendere quanto sta accadendo nella loro famiglia e per estraniarsi e salvarsi dal conflitto genitoriale.

Nelle aule di Tribunale spesso si assiste come sul palcoscenico di un teatro a delle rappresentazioni davvero drammatiche dove chi soffre sono i figli.

Come possiamo evitare e aiutare questi minori travolti dal conflitto tra la mamma e il papà?

Le risposte si trovano in quei percorsi che i professionisti suggeriscono alle coppie: supporto psicologico individuale, supporto alla famiglia nella sua interezza, presa in carico dei minori, mediazione familiare e percorsi di educazione o sostegno alla genitorialità.

Verranno analizzati gli aspetti giuridici relativi a tutte le problematiche scaturenti dalle vicende di separazione, divorzio e allontanamento genitoriale nei casi di more uxorio.

Tutti i casi in cui spesso i i figli sono trattati come “merce di scambio” da adulti vendicativi, rancorosi o molto più semplicemente confusi e disorientati, che, finiscono per causare ai loro figlioli ferite nell’animo che, alcune volte, sono difficilmente rimarginabili.

Al contrario di quello che spesso si vede nelle aule di tribunale, i genitori dovrebbero continuare a seguire serenamente ed in maniera equilibrata e responsabile la crescita dei figli, senza rinunciare ai propri diritti. Invece, non sempre è così e i figli, soprattutto se minorenni, si trovano a soffrire gravissimi disagi, fino a subire traumi psicologici, oltre a restare coinvolti, loro malgrado, in deplorevoli strumentalizzazioni.

I figli sono soggetti che vanno tutelati, protetti e rispettati. La responsabilità genitoriale non vuol dire solo far crescere i propri figli sani ed istruiti, ma soprattutto “curati”, protetti e sostenuti nella loro piena soggettività.

 

La partecipazione è a ingresso libero. I posti disponibili sono limitati. Si consiglia la prenotazione! 

prenota icona