Claudia Di Zenobio - Il Nido e il Volo - Centro di Psicologia per la Famiglia

Claudia Di Zenobio

 
claudia 2.fwdott.ssa Claudia DI ZENOBIO
Psicologa Psicoterapeuta Familiare
DanzaMovimentoTerapeuta

n.iscr. Ordine degli Psicologi del Lazio n. 11366/2003

Responsabile dell’area di intervento: Psicoterapia di Coppia e Familiare, Sostegno alla Disabilità
Ambiti di interesse: dinamiche di coppia e familiari, disturbo mentale in età evolutiva, adozione, danzaterapia

 


 

 

Mi sono laureata in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione presso l’Università di Roma La Sapienza con tesi svolta all’Università di Cambridge, in Inghilterra.

Mi sono poi specializzata in Psicoterapia Familiare e Sistemico Relazionale presso l’Istituto di Psicoterapia Relazionale di Roma.

Ho iniziato da subito a svolgere attività di consulenza e psicoterapia presso la Neuropsichiatria Infantile di Via dei Sabelli e presso il Consultorio Familiare della ASL RmB, dove ho anche effettuato attività di valutazione e selezione di coppie aspiranti all’Adozione per conto del Tribunale dei Minori.

Parallelamente all’attività privata, da più di dieci anni lavoro presso il centro di riabilitazione età adulta ed evolutiva della cooperativa sociale Idea Prisma’82, dove mi occupo di psicoterapia individuale, di coppia e familiare  e di psicodiagnostica e somministrazione test di valutazione cognitiva. Gli interventi di psicoterapia individuale sono rivolti a bambini ed adulti affetti da ritardo cognitivo e/o sindromi psichiatriche, disturbi del comportamento, dell’apprendimento e dell’affettività creando interventi volti allo sviluppo delle competenze relazionali, allo sviluppo del sé e del sentimento di autostima. Lavorare con questi ragazzi mi ha permesso di scoprire un mondo di emozioni e risorse inimmaginabile prima.

La psicoterapia di coppia e familiare all’interno del centro mira a sostenere i genitori e le famiglie dei ragazzi nell’affrontare, accettare e gestire al meglio la vita che non si aspettavano ma che può trasformarsi in grande ricchezza per ciascuno di loro.

Tra il 2006 ed il 2008 la mia curiosità mi ha condotta a dare uno sguardo oltreoceano dove ho seguito vari corsi di approfondimento in Psicoterapia di coppia e familiare presso lo storico Ackerman Institute for the Family di New York e lavorato al reparto di Neuropsichiatria Infantile del Mount Sinai Hospital. Questo mi ha permesso di ampliare le mie vedute non solo in termini di tecniche terapeutiche ma di ambiti sociali e culturali diversi, cui attingere stimoli da portare all’interno del contesto italiano.

Nella mia attività privata mi trovo spesso a lavorare con individui, coppie e famiglie che si trovano in situazione di stallo o impasse da cui non riescono ad uscire.

Perché affrontare una psicoterapia individuale?

Come ci ricorda Carl Rogers “Praticare la terapia non significa fare qualcosa al soggetto, né convincerlo a fare qualcosa per sé; si tratta invece di liberarlo perché possa crescere e svilupparsi, e di rimuovere ostacoli in modo che possa andare avanti”. Ognuno di noi, in alcune fasi della vita, affronta delle difficoltà. Quando non riesce a trovare la via di uscita è utile ed importante saper chiedere aiuto.

Mi piace sempre ricordare ai miei pazienti qualcosa in cui credo fermamente: “Per grandi che siano i vostri problemi e per difficili che siano le situazioni, saranno sempre inferiori alle vostre risorse interiori”.

Oltre alla psicoterapia individuale mi occupo di psicoterapia di coppia e  terapia familiare.

Parallelamente all’attività di psicoterapia mi occupo di DanzaMovimentoTerapia.

Mi sono diplomata in DanzaMovimentoTerapia presso il Centro Toscano di Arte e Danzaterapia di Firenze (riconosciuto dall’A.P.I.D.) ed ho approfondito anche l’approccio americano presso la New School University di New York, integrando la DanzaMovimentoTerapia con le altre Arti Terapie Espressive.

La DanzaMovimentoTerapia mi ha permesso di coniugare la mia passione per la danza con il lavoro clinico di psicoterapia. In un climastimolante e libero da giudizi o interpretazioni, tutti i partecipanti sono coinvolti in un percorso di ricerca che sfrutta le “diverse abilità” individuali, e che porta a superare i limiti cui si è abituati, giungendo ad una maggiore consapevolezza di sé e ad una maggiore fiducia reciproca.

In ogni improvvisazione nasce un linguaggio comune, in cui nessuno si sente isolato o diverso.

Lavoro da molti anni con persone che hanno differenti possibilità fisiche e/o psichiche che desiderano esternare ciò che non riescono a dire con le parole, ma anche con chi ha voglia di esprimersi liberamente e conoscer-si attraverso il movimento.

Se sapessi dirlo a parole, non avrei bisogno di danzarlo” , ci diceva lsadora Duncan.

Gli incontri sono individuali o di gruppo, a seconda della tipologia di utenza così come della fase di crescita.

Il metodo utilizzato è quello della scuola di formazione di Firenze che unisce la metodologia di Maria Fux con la DanzaMovimentoTerapia in Chiave Simbolica, integrato con la metodologia dell’American Dance Therapy Association, che si incentra sul lavoro di Marian Chace.

Da qualche anno ho fondato la Compagnia de L’Altra Danza, formata da ragazze normodotate e ragazze con disabilità. Ad oggi abbiamo messo in scena tre spettacoli, integrando diverse forme artistiche: danza, musica, teatro.

Per dettagli sul lavoro di DanzaMovimentoTerapia vi rimando alla mia pagina www.altradanza.it

Sono a vostra disposizione per qualsiasi richiesta di informazioni e per fissare un colloquio di conoscenza e/o consulenza.

Contatti:


 email  claudiadizenobio@yahoo.com 


Leggi gli articoli scritti dalla dott.ssa Claudia Di Zenobio   icona_articoli