Psicoterapia preadolescenti - Il Nido e il Volo - Centro di Psicologia per la Famiglia

Psicoterapia preadolescenti

 

dsaLa  preadolescenza  è un età a metà tra l’infanzia e l’adolescenza e si colloca tra i 9-10 anni e i 13-14 anni.  Quest’intervallo temporale è piuttosto ampio e variegato. In genere si può considerare l’età della scuola media.

Certamente un bambino di 9 è molto diverso da un ragazzino di 14, ma anche uno di 12 può essere molto diverso da un suo coetaneo di 12! In questa fase possono essere presenti due versanti: quello infantile, ancora ben radicato, e quello adolescenziale in fase di definizione. Di conseguenza, un dodicenne può disdegnare il gioco o il disegno (troppo da bambini secondo lui!) o al contrario può esserne attratto anche se in maniera diversa da un bambino. E’ tipico della preadolescenza essere alla ricerca continua di una propria dimensione difficile da afferrare, alternando il desiderio di essere considerati “grandi” a quello, anche molto forte, di sentirsi ancora bambini.

Nel colloquio psicologico con un preadolescente lo psicologo adatterà  le sue tecniche di ascolto e comunicazione al versante prevalente che ciascun preadolescente presenta e dovrà essere abile a integrare momenti di colloquio e di ascolto a momenti dedicati all’espressione di sé attraverso altri canali comunicativi.

Il problema di un preadolescente può essere proprio legato al fatto di sentirsi un “pesce fuor d’acqua”, non più bambino, ma neanche pienamente adolescente. Spesso l’ingresso nella scuola media può attivare sentimenti di estraneità e disagio difficile da gestire.

La terapia può essere l’occasione concreta per un preadolescente per avere uno spazio personale e intimo dove raccontarsi e capire il proprio mondo interno con l’aiuto di un adulto competente e esterno alle dinamiche familiari.

La consulenza psicologica e la psicoterapia  intervengono nelle situazioni di :

  • > difficoltà di socializzazione e relazione con coetanei e adulti
  • difficoltà di comportamento (iperattività)
  • difficoltà di apprendimento
  • disturbi alimentari (iperfagia, anoressia, obesità)
  • disturbi dell’umore (umore depresso, disinteresse, ritiro sociale)
  • ansia, paure e fobie
  • problematiche legate alla scuola (ansia e fobia scolastica, difficoltà di inserimento)

Il percorso di psicoterapia e consulenza psicologica in preadolescenza prevede una prima indispensabile fase di accoglienza e valutazione della richiesta.

L’accoglienza di una richiesta di  consulenza con un preadolescente si articola nel seguente modo:

  • 1-3  colloqui con i genitori del ragazzo
  • da uno a tre incontri  di  consulenza con il ragazzo
  • un colloquio di restituzione con i genitori (in presenza del ragazzo, se lo desidera) per l’accordo sulla terapia e il consenso informato

I colloqui con entrambi i genitori hanno lo scopo di focalizzare il problema conoscendone i diversi punti di vista, raccogliere le informazioni salienti sul figlio, sulla coppia e sul problema.

Al termine della fase di accoglienza e valutazione verrà individuato e esposto alla famiglia il percorso individualizzato più adeguato.

Nella terapia, il ragazzo è assolutamente tutelato sulla riservatezza dei colloqui. Gli incontri con i genitori, oltre ad essere necessari per il consenso informato, hanno l’obiettivo di fornire informazioni utili all’intervento per approfondire la conoscenza della situazione familiare.

I terapeuti dell’equipe che si occupano di psicoterapia agli adolescenti sono:

Per prenotare un primo colloquio contattaci: tel. 06-92958623 (lascia un messaggio), cell. 388-9739960, cell. 348-2802804, email  informazioni@sportelloascolto.it .

Valuteremo la tua richiesta e ti affideremo al terapeuta adatto al tuo caso.